Dolci di carnevale: Dimmi come li chiami e ti dirò da dove vieni

Dopo le festività natalizie non c’è niente di meglio che ricominciare a mangiare con la scusa di un’altra festa!

Febbraio in Italia è sicuramente il mese del Carnevale. Ogni città è invasa da maschere e coriandoli, luci e colori che creano un’atmosfera di festa unica. Ma ci sono anche altri elementi che sono imprescindibili per i festeggiamenti: i DOLCI!  

I dolci carnevaleschi sono ricette della più antica tradizione popolare italiana, con ingredienti semplici ma gustosi.

Zanobini, grazie alla propria arte pasticcera, riesce a fondere dolcemente tradizione e genuinità, due ingredienti fondamentali per vivere e gustare al meglio questa festa!

 

In questo secondo e freddo mese dell’anno, è impossibile resistere alle nevicate di zucchero a velosui numerosissimi dolci caratteristici, diversi da regione a regione. Ci sono però due regine che riescono a far sedere tutta Italia allo stesso tavolo: le CHIACCHERE e le CASTAGNOLE!

Volete sapere come riescono a farlo? Scopriamolo insieme, tuffandoci nel passato per scoprire di più sulle loro origini!

Le Chiacchere

L’origine del più noto tra i dolci carnevaleschi, risale all’epoca romana, quando le donne, per festeggiare i Saturnali (che corrisponde al nostro Carnevale), preparavano dei dolcetti a base di uova e farina chiamati frictilia. Erano solite farne grosse quantità, perché sarebbero dovuti durare per tutto il periodo della Quaresima.

La caratteristica più famosa del dolce più “chiacchierato” di Carnevale, non riguarda uno dei suoi ingredienti, ma il suo nome! Infatti, sono numerosissimi i modi in cui vengono chiamate da nord a sud Italia, queste lunghe e croccanti strisce zuccherose.

#CHIACCHERE, #GALANI, #CROSTOLONI, #BUGIE, #CENCI, #FRAPPE, #LATTUGHE e #SFRAPPE sono i nomi che più rimbalzano sulle tavole degli italiani a Carnevale.

E voi, come le chiamate?

Le Castagnole

Le Castagnole, il cui nome è dovuto alla piccola dimensione e alla forma simile al frutto dei castagni, hanno origini antiche, anche se non come quelle delle Chiacchere. Si racconta infatti, che siano nati sul finire del 1600 nelle cucine reali dei D’angiò, nel regno di Napoli e dei Farnese, nel ducato Emiliano.

Nei manoscritti, il primo nome che venne attribuito a questo dolce fu proprio struffoli, che ancora oggi è sinonimo di castagnole!

Queste morbidissime e golose frittelle, realizzate con un impasto molto semplice, a base di farina, uova e zucchero, fanno impazzire da sempre grandi e piccini!

Ora che conoscete la storia di questi dolci, non vi resta che venire a provarli nella nostra Pasticceria Zanobini! Li produciamo secondo le più antiche tradizioni, ma con quel pizzico di passione che renderà il vostro Carnevale ancora più dolce

Il Carnevale da Zanobini 

Zanobini offre da sempre una ricca scelta di pasticceria, creata secondo tradizione e con ingredienti di altissima qualità. Passa a trovarci in uno dei nostri tre negozi per scoprire la produzione dolciaria e molto altro! I tuoi dolci di Carnevale preferiti saranno lì ad aspettarti!

2020-01-16T18:15:18+01:00